PEC: mbac-sab-tos[at]mailcert.beniculturali.it   E-Mail: sab-tos[at]beniculturali.it   Tel: (+39) 055 / 271111

Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2020

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2020, l'Archivio di Stato di Firenze e la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana propongono una declinazione "variegata" del tema ufficiale dell'evento: "Imparare per la vita".

“Imparare per la vita” è lo slogan scelto dal MiBACT, prendendo spunto da quello proposto dal Consiglio d’Europa “Heritage and Education – Learning for Life”, per richiamare i benefici che derivano dalla esperienza culturale e dalla trasmissione delle conoscenze nella moderna società. La proposta, infatti, è quella di riflettere sul ruolo che la formazione ha avuto, e continua ad avere, nel passaggio di informazioni, conoscenze e competenze alle nuove generazioni, e sul valore che il sapere tradizionale può assumere in rapporto alle inedite sfide del presente e al crescente peso della moderna tecnologia.

Archivio di Stato di Firenze

  • Archivio: luogo di trasmissione del sapere

Nei giorni di sabato 26 settembre e di domenica 27 settembre, effettueremo due aperture straordinarie della sala studio, dalle 8.30 alle 12.20. L'iniziativa nasce dalla volontà di accrescere la possibilità di fruizione degli studiosi, limitata dalle restrizioni imposte dalla normativa anticontagio da Covid-19. La prenotazione del posto potrà essere effettuata tramite la piattaforma eventbrite soltanto dagli utenti che non avranno già prenotato per i giorni dal 21 al 25 settembre: vale cioè la regola che prevede un solo ingresso a settimana per utente. Il prelevamento dei documenti (4 per ciascuna prenotazione) verrà effettuato il sabato: le richieste, anche per la domenica 27 settembre, dovranno quindi pervenire entro le 8.30 di sabato 26 settembre. 

  • Historia magistra vitae

Nelle stesse giornate, proporremo sul nostro sito una mostra virtuale incentrata sulle carte del processo celebrato contro Vincenzo Peruggia, il noto ladro della Gioconda, condannato nel 1914 dal Tribunale di Firenze. Concepito a seguito di un recente intervento di digitalizzazione che ha interessato l'intero fascicolo processuale, il percorso metterà in evidenza i documenti più significativi (verbali, interrogatori, perizie, lettere private e fotografie), utili per ricostruire le fila della vicenda giudiziaria nel suo intricato dipanarsi tra Parigi e Firenze. 

  • Il sapere ereditato: la nuova vita di un archivio

Domenica 27 settembre annunceremo una donazione importante per l'Archivio fiorentino e per il suo patrimonio, che si arricchisce delle carte personali e dei libri di una studiosa che si è distinta come una personalità eminente nel panorama archivistico locale che ha contribuito alla formazione di nuove generazioni di archivisti e di cui proprio domenica si celebrerà l'anniversario della morte.

Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana 

  • Riversare per conservare di generazione in generazione

Sabato 26 settembre proponiamo alle ore 16.00 in sede in Via de’Ginori 7 una conversazione – anche fruibile in diretta streaming su Facebook - tra i protagonisti di una importante operazione di passaggio di competenze ed informazioni che ha avuto luogo nel corso del 2019-2020: il lavoro di riversamento di parte del materiale audio dell’archivio Savona Mannucci (Quartetto Cetra). Ciò ha visto coinvolti accanto a Carlo Savona, figlio di due dei componenti del celebre Quartetto Virgilio Savona e Lucia Mannucci, la Direzione Generale Archivi, la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana l’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi e il Conservatorio di Musica “Giuseppe Tartini” di Trieste.

Posti in presenza limitati e su prenotazione: scrivere a mariafrancesca.stamuli[at]beniculturali.it e attendere conferma. Altrimenti fruibile in diretta streaming @ICBSA facebook

Vedi la locandina dell'evento

  • Visite guidate

Alla scoperta della bellezza del Palazzo Neroni con i funzionari della Soprintendenza. Visite guidate per gruppi contingentati alle ore 15.30, 16,30, 17.30. Posti limitati su prenotazione. Inviare email a mariafrancesca.stamuli[at]beniculturali.it e attendere conferma



Ultimo aggiornamento: 13/10/2020